Salzburger Rupertikirtag: la tradizione nel cuore della città

beer

Rupertikirtag significa “giorno di San Ruperto”, patrono di Salisburgo. Se in Italia avete la fortuna di poter stare a casa dal lavoro per il santo della vostra città, sappiate che i salisburghesi festeggiano il loro per ben 5 giorni. La manifestazione quest’anno si terrà dal 23 al 27 settembre nel cuore della Altstadt, la città vecchia. Sono stata per la prima volta lo scorso anno sentendomi catapultare in un mondo di costumi locali a me poco noti. Mi sono trovata in una grande festa della comunità, un po spaesata, molto divertita. Sarà anche perchè qui la birra fa parte della tradizione, e diciamo che io amo conoscere gli usi del luogo in cui vivo.
Durante questo lungo week end, le piazze di Salisburgo si riempiono di piccole case di legno dove poter assaggiare i prodotti culinari tipici del luogo, degustare un buon vino del sud dell’Austria o acquistare prodotti dell’artigianato locale. Per i bambini non mancano giostre ed un piccolo teatro con programmazioni quotidiane. Una festa folkloristica per tutte le età, amata dai residenti quanto dai turisti.
Tuttavia il cuore dell’evento è forse a Kapitelplatz. Nel rispetto della cultura birraia, qui troverete un grande stand pullulante di avventori che, con frequenza ammirevole, alzano il boccale di birra al cielo cantando allegramente Ein Prosit, ein Prosit, der Gemuetlichkeit, Ein, Zwei, Trei Gsuffer! Il significato è più o meno questo: alla salute, alla salute, viva l’allegria, uno due tre… tutti ubriachi! Aggiungete che su di un palco si alternano orchestre che intonano canzoni della tradizione austriaca. Ovviamente l’effetto sul pubblico è pirotecnico. Non siate timidi: brindate ed unitevi al coro, anche se non sapete cosa state dicendo.
Una curiosità: in questi giorni di festa tutti, ma proprio tutti, indossano con orgoglio il costume tradizionale della regione. Per le donne è il Dirndl, per gli uomini il Lederhose. Avete presente qual’è? Pensate all’Oktoberfest, vi si schiariranno le idee.
Credo ne acquisterò uno pure io, alla faccia dell’ italian style.

Se questo non vi basta, in questi giorni approda anche a Salisburgo Dinner in The Sky. Sapete cos’è? Il ristorante (o meglio il tavolo) più adrenalinico e panoramico del mondo: ventidue posti a sedere attorno a una piattaforma che viene innalzata a 50 metri di altezza da una gru. Chef di fama internazionale prepareranno per gli ospiti il migliore dei cocktail o un raffinato menù. Un’esperienza culinaria unica, sempre che non soffriate di vertigini.
Per maggiori info: www.dinnerinthesky.at/en/

Annunci

6 thoughts on “Salzburger Rupertikirtag: la tradizione nel cuore della città

  1. E come si fa a tradurre Gemütlichkeit in italiano! Per me è un tè caldo in cui inzuppare biscotti alla cannella…starsene davanti al camino in una baita sulle Dolomiti, coi calzerotti di lana ai piedi e la neve fuori che copre il Rosengarten…un’accogliente Stube in cirmolo che ti accoglie, decorazioni Biedermeier, una tavola imbandita con tanti amici intorno…un piatto gigante di Kaiserschmarren! Tschüß: salutami Salzburg 🙂

    Liked by 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...